OSTEOPATIA E ADULTI

27 Gen 2020 | Adulti, Blog | 0 commenti

LA MANO E LE SUE AFFEZIONI:

Le più frequenti problematiche della mano sono dito a scatto, sindrome del tunnel carpale, reumatismi, sindrome di De Querven e rizartrosi. Tutte queste patologie hanno diversi gradi di severità e possono essere diagnosticate dallo specialista con semplici test clinici EMG e RX. Spesso tali disturbi sono provocati da micro traumatismi e legate a fattori occupazionali quale largo uno del muse, lavoro di fino con le mani, lavoro in ambienti umidi e freddi ecc… Inoltre queste patologie colpiscono in media più le donne che gli uomini e sembrerebbe che per alcuni fattori ormonali e diabete possano influenzare tali stati. Comunque in linea generale la sintomatologia è progressiva e se si interviene tempestivamente la strategia terapeutica può essere efficacissima e risolutiva. La terapia dunque può essere osteopatico attraverso la manipolazione delle strutture molli (fasce, legamenti, nervi ecc…) e le strutture dure come le ossa e le articolazioni. Altra strategia è l’approccio fisioterapico con Tecar laser ultrasuoni e magneto. E inoltre anche l’approccio farmacologico con FANS spesso è consigliato anche se secondo il mio parere è efficace sul dolore ma non sulla causa quindi prediligere osteopatia e fisioterapia è più efficace. Purtroppo nei caso più gravi (e spesso sono persone che si sono trascurate per troppo tempo) la terapia infiltrativa o chirurgica dello specialista è l’unica soluzione. Quindi la prevenzione come anche la strada del buon senso sono le vie da percorrere.

TUNNEL CARPALE E COME RISOLVERLO CON L’OSTEOPATIA:

La sindrome del tunnel carpale è in pratica l’intrappolamento del Nervo Mediano all’interno del canale carpale, ovvero un passaggio a livello del polso caratterizzato da ossa e legamenti che creano un passaggio specifico e dedicato al nervo mediano. I livelli di gravità sono 3 e in genere se si approccia nei tempi giusti con L’Osteopatia si può RISOLVERE EFFICACEMENTE SENZA INTERVENTO E FARMACI (specialmente il 1º e 2º grado). Esistono test clinici specifici come il segno di Tinnel oppure EMG ed altro ancora, spesso dovuti a micro traumatismi ripetitivi dovuti a over use co sintomi e vanno dal dolore a fitte sulle prime tre dita della mano Gino all’ incapacità di stringere o sostenere oggetti.
AFFIDARSI NEI TEMPI GIUSTI ALL’OSTEOPATIA PUÒ ESSERE UNA SCELTA MOLTO SAGGIA!

STRESS MENTALE E FISICO E I RISVOLTI SULLA SALUTE DEL CORPO:

Lo stress mentale e fisico e tutte le relazione che questo ha sullo stato di benessere e di salute del corpo. Ricordo sempre che la sfera emozionale riveste una relazione fortissima con il sistema muscolo-scheletrico e viscerale, non che con quello psicologico, e a questo aggiungo che la mente è il capo è il controllore di tutto, prima anche del fisico. Dunque a breve pubblicheremo anche le tracce audio delle trasmissioni così da seguire meglio ciò che raccontiamo io e mio frenello, tuttavia dei mini riassunti come questo possono essere molto utili per avere di colpo una guida generale. per la prima parete ovvero rapporto corpo-psiche oltre a fattori ormonali quali cortisolo (ormone dello stress) che aumenta la sua produzione in relazione agli stress emozionali dettato da situazioni legate all’ambiente lavorativo, famigliare, amicale e o sentimentale, o qualsiasi altra pressione o pressioni ai quali si può essere esposti per un tempo più o meno prolungato spesso possono avere ripercussioni anche più pesanti di un traumatismo fisico come un colpo di frusta in seguito ad un incidente stradale. Questo ormone agisce negativamente sul metabolismo del corpo, sulla capacità di dormire e sull’umore, più prone c’è in circolo, maggiore saranno le ripercussioni negative negli aspetti appena irati. Altri fattori sono di tipo fasciale. LA FASCIA è una struttura anatomica tanto forte tanto più di un osso, è una struttura di cui parlo spesso e connette tutto l’organismo avvolgendo come un sottile foglietto tutti i muscoli, le ossa, le articolazioni, i nervi, le vene, le arterie, il sistema linfatico (difese immunitarie), gli organi, il cranio e la colonna vertebrale, infatti viene chiamato sistema connettivo. Questa struttura anatomica oltre a svolgere un ruolo di sostegno e difesa immunitaria è responsabile della trasmissione: “da e verso” emozione-corpo. Vi basti pensare a quando per la prima volta vediamo la persona che ci piace e avvertiamo le farfalle allo stomaco, oppure quando ci si arrabbia molto che fa male lo stomaco o se si lavoro moltissimo sotto pressione arriva il mal di testa, o ancora quando vedete un vostro amico e notate che la sua postura e l’espressione del volto mostra che è triste o allegro. Tutti questi esempi vi mostrano come l’emozione agisce positivamente o negativamente sul corpo. Quindi ricordate che il benessere parte dal grado di felicità per finire al buono stato di salute del corpo. In osteopatia si può essere molto efficaci nel trattare queste problematiche attraverso un lavoro cranio-sacrale e fasciale aiutando la persona a stare meglio, che sia un bambino iperattivo o ipoattivo a un adulto con attacchi d’ansia o di panico oppure un ragazzo con lombalgia, cefalea ecc…

Mentre per discutere un po’ su quelli che sono gli stress fisici, possiamo usare una sola parole: microtraumatismo. Ovvero uno stimolo ripetuto nel tempo in modo frequente può indurre a importanti sollecitazioni deleterie per l’organismo, basti pensare alla fratture da stress, ovvero un osso si rompe senza subire traumi, ma il mircostimolo ripetuto indebolisce l’osso fino alla rottura. Il microtraumatismo è dato da una posizione lavorativa scorretta e mantenuta a lungo e per molti giorni, oppure da una calzatura sbagliata, oppure da un televisore illuminato male e tanti altri aspetti come per gli studenti che leggendo a lungo con posizioni e illuminazione sbagliata spesso hanno mal di testa. Insomma il microtraumatismo è davvero pericoloso, tanto più che non è così doloroso fino a che non crea la fase acuta, quindi è di difficile individuazione creando poi grossi compensi e adattamenti che poi diventano difficili da risolvere. Una carezza per quando piacevole è uno stimolo dolce e molto leggero, ma 10 carezze di fila diventano leggermente irritanti, 100 carezze consecutive nessuno più le sopporta eppure il singolo stimolo rimale leggero e piacevole. facciamo attenzione a curare l’ergonomia del posto di lavoro, facciamo attenzione alle nostre posizioni quotidiane e anche all’uso del corso, vedi i tunnel carpale di chi lavora al computer ecc… Anche per queste cose vi posso dire che si può intervenire dettagliatamente e in maniera efficace attraverso l’osteopatia e la fisioterapia e l’indagine posturale (Spinometria Formetric e Valutazione posturale funzionale su tutti), e a volte basta anche una chiacchierata allo studio per capire dove sono i problemi e adottare subito dalla sera stessa le dovute contromisure.

DOLORI DEL PAVIMENTO PELVICO:

Il pavimento pelvico è un insieme di strutture che costituiscono il fondo del bacino, in esso oltre che ad essere contenuti gli organi genitali e di defecazione, sono presenti ancoraggi legamentosi, nevi, muscoli e vasi sanguigni che rivestono un ruolo fondamentale nella biomeccanica del bacino degli arti inferiori e di tutti il sistema posturale, come anche per la corretta funzione degli organi addominali (intestino, colon, stomaco ecc…), nonché delle funzioni viscerali degli organi pelvici, come la minzione (urinare),la defecazione, l’atto sessuale sia nella donna che nell’uomo e solo nella donna per la fase della gravidanza e del parto. Voglio anche evidenziare l’aspetto emozionale legato a questa zona in termini di: intimità, riservatezza, piacere, dubbi, problemi, appagamento ecc… Mantenere elastica e funzionale questa zona è necessario al buon funzionamento di tutto quello descritto in precedenza e non solo in termini di fisiologica come per esempio avere una buona minzione, ma anche e ribadisco, un buon equilibrio emozionale. Quindi per conservare la miglior salute di questa zona che può anche essere traumatizzata da incidenti e dal parto, oltre che da malattie ed EMOZIONI, possiamo fare molto, ricorrendo all’osteopatia prima, durante e dopo la gravidanza, oppure dopo dei traumatismi, oppure per disfunzioni e dolori legati al rapporto sessuale, come anche per aspetti legati consciamente o inconsciamente a questa zona. I risultati possono essere sorprendenti!!!pavimento pelvico

LA SOMATIZZAZIONE:

Generalmente colpisce dopo i 30 anni ma sempre più spesso inizia ad essere presente già alla nascita e durante l’adolescenza (OSTEOPATIA PEDIATRICA). La somatizzazione attacca l’organismo a tutti i livelli: organi (cuore, intestino, polmoni ecc…), muscoli, articolazioni, nervi ecc… e anche le funzioni: digestione, sonno, energia, lucidità ecc… dando molteplici sintomi da attacchi di panico, a lombalgia fino al mail di testa e tanto altro ancora… Circa il 5-10% delle persone sintomatiche soddisfano a pieno la clinica medica tradizionale e quindi colpite da vere malattie, nel restante 90% spesso le origini dei dolori e sintomi hanno causa psicosomatiche!!! Quindi ricorrere all’osteopatia là dove si è afflitti da sintomi non ben definibili da una diagnosi medica precisa, può essere la miglior soluzione!!!

IL MICROTRAUMATISMO:

Spesso non si prende in considerazione il microtraumatismo e ancor più spesso i microtraumatismi che lentamente e in maniera subdola, agiscono negativamente sul nostro corpo, rosicchiando giorno dopo giorno in silenzio la nostra salute fino a che i sintomi si presentano e a volte anche in maniera improvvisa e acuta, altre volte in maniera progressiva e cronica. Ora capiamo cos’è il MICROTRAUMATISMO e per farlo, vi faccio un esempio semplicissimo ma efficacissimo: “lo stimolo di una mano lenta e dolce che vi accarezza la guancia, da parte della persona a cui tenete di più al mondo! È una sensazione magnifica e indescrivibile, ma immaginiamo che la stessa persona, la stessa zona, lo stesso stimoli piccolo delicato e piacevole, venga ripetuto 50-100 volte consecutive senza interruzione!!!”
Di certo a questo punto lo stimolo non lo registreremo più come piacevole, ma fastidioso fino a volerlo far smettere.
Ora immaginate… se questa ripetitività può produrre questa reazione, pensate a quanti stimoli ripetitivi abbiamo che possono creare accumulo e quindi MICROTRAUMATISMO senza che neanche ce ne accorgiamo. Lo stimolo o gli stimoli sono ovunque e di qualsiasi genere: ambientali (posto di lavoro, ecc…), movimenti ripetitivi, posture fisse e prolungate, emozioni/stress, alimentazione, sport, stare seduti o sempre in piedi, freddo o troppo caldo e tanto altro ancora.
L’osteopata è un grande professionista che riesce ad individuare questi microtraumatismi e intercettare le disfunzioni che creano, eliminando i blocchi le disfunzioni e i sintomi in maniera significativa e spesso in maniera duratura, in poche sedute. Infine può aiutarvi anche a capire in MICROTRAUMATISMI che vi affliggono, permettendovi di cambiare ed adottare strategie di stile di vita che vi aiuteranno a non subire più gli stress microtraumatici.

UN SEMPLICE CONSIGLIO:

Spesso vivere il nostro quotidiano ci posta ad avere abitudini di vita viziate su cui non poniamo attenzione ma i risultati che ci daranno possono creare disturbi lievi fino a situazioni severe!!! Il portafoglio nella tasca del pantalone, un abitudine alimentare, stare in un certo modo a letto o sul divano e tanto tanto altro ancora… sono abitudini radicate che creano disordini e sintomi di tutti i tipi. L’OSTEOPATA NON SOLO È IN GRADO DI RISOLVERE LE PROBLEMATICHE CHE PRODUCONO QUESTE ABITUDINI, ma sa darvi un SEMPLICE CONSIGLIO affinché questo non accada più!!!

DISTORSIONI:

Si sente spesso parlare di distorsione: della caviglia, del ginocchio, del polso e ancora più frequentemente del DISTRETTO CERVICALE!!! (Tipo dopo gli incidenti). In realtà la distorsione è un interessamento traumatico di una o più articolazioni che per un breve istante vengono sottoposte ad una forza eccessiva che le destabilizza e crea un allungamento eccessivo delle componenti molli dell’articolazione (tendini, legamenti, cartilagine, e capsula articolare) che rimangono ad una lunghezza non più originaria e questo impedisce all’articolazione di rimanere bella stabile e solida provocando difficoltà alla mobilità e dolore.
Sono tre i gradi di distorsione che va dal 1º grado il più leggero fino al 3º dove c’è rottura totale di una o più componenti legamentose. Spesso una distorsione si associa a gonfiore, calore e perdita di funzione, questi tre parametri possono essere presenti in maniera diversa e soprattutto l’intensità del dolore non è proporzionale alla gravità del danno!!!
Parlerò in maniera più precisa nei tempi di recupero e nelle migliori terapie da fare (tra cui propriocettiva), ricordando sempre che l’osteopatia è una delle tecniche elettive per risolvere questi problemi ed è estremamente efficace e rapida nelle DISTORSIONI DEL RACHIDE CERVICALE, specialmente dopo gli incidenti!!!

L’USO DEL CONDIZIONATORE, SHOCK TERMICO, LOMBALGIE – TORCIOLLO – MAL DI TESTA – DOLORI ADDOMINALI:

“Il condizionatore e le cattive ripercussioni sull’organismo”.

Partiamo dal presupposto che quanto affermato di seguito è una linea generale che subisce variazioni da individuo ad individuo. Il freddo prodotto dai condizionatori è piacevole e comodo, ma può nascondere delle problematiche legate all’abbassamento improvviso di temperatura del proprio organismo e di seguito faccio degli esempi di miei pazienti che così hanno raccontato:

  • avevo appena mangiato è sono scappato in ufficio dove avevo lasciato l’aria condizionata accesa e appena entrato ho avuto un colpo di freddo generale su tutto il corpo è ho abuso mal di pancia da 3giorni che non passa…
  • sono un rappresentante e guido gran parte del giorno e ho l’aria condizionata accesa in auto con il getto d’aria diretto sul mio corpo ma spesso avverto dolori alle spalle…
  • avevo appena mangiato e ho messo la mano dentro il mio acquario di casa ma l’acqua era davvero fredda e ho avuto per tutto il giorno sudorazione a freddo nausea e mal di pancia…
  • sono giorni che ho una fortissimo lombalgia con dolore irradiato sulla gamba che non mi passa dopo che in ufficio hanno acceso l’aria condizionata…

insomma potrei scrive molte altre storie, ma tutto si spiega a causa della nostra capacità\necessità termoregolatrice della temperatura corporea. noi dobbiamo mantenere una certe temperatura e per farlo usiamo la respirazione, la sudorazione, feci, urine e soprattutto la redistribuzione della nostra massa di sangue (circa5L) che si sposta dall’interno del corpo verso le estremità per raffreddarci di più e al contrario per trattenere calore. Dunque è proprio quest’ultimo aspetto responsabile spesso di disturbi fisici levati alla temperatura, inquinato lo sbalzo repertino di temperatura induce uno spostamento di sangue in una zona e questo comporta che se una regione corporea ha di colpo più sangue c’è ne sarà un’altra alla quale il sangue verrà levata, e se facciamo l’esempio di una persona che ha appena mangiato ed è in fase digestiva, avrà molto sangue nell’addome per aiutare il processo digestivo, ma se va in acqua fredda a fare un bagno rischia un blocco intestinale, proprio perché il sangue verrà spostato e mancherà alla regione intestinale creando il problema che abbiamo detto. Questo esempio ci fa capire bene cosa accade e contiamo che questo può accadere a carico del rene, della testa ecc… con le sintomatologie a loro collegate, come mal di testa, lombaggine, torcicolli, dolore delle spalle e quant’altro anche in maniera molto severa, ed in questi casi agire solo sulla muscolatura contratta, vien da se, che non darà il massimo risultato in termini di beneficio e di risoluzione del problema, infatti il trattamento osteopatico in questi casi è molto efficace e rapido anche nelle fasci più acute proprio grazie al suo approccio non solo sull’apparato muscolo scheletrico, ma anche e soprattutto sull’apparato viscerale (organi) e sulle strutture nervose (decorso ed emergenza dei nervi periferici). Mi raccomando quindi a prendere le dovute precauzione al fine di evitare sbalzi termici repentini e di intervenire il più rapidamente possibile se soggetti a problematiche del genere consultando un osteopatia.

SEI FELICE DI QUELLO CHE MANGI?

Pochi giorni fa ho seguito delle lezioni interessantissime di un pediatra DAVIDE ANGELUCCI che cura i suoi pazienti impieganti una visione di medicina cinese dei cinque elementi. Una della COSE che ho maggiormente condiviso è: che tu sia vengano, vegetariano, onnivoro, macrobiotico, crudista ecc… devi essere cosciente di inserire nella tua alimentazione TUTTI i nutrienti corretti senza eccessi e senza difetti!!! Ed infine rispondere ad una semplice ma CRUCIALE domanda: “SEI FELICE DI QUELLO CHE MANGI?” L’energia emotiva del cibo è più vitale dell’energia calorica, bisogna riflettere su questo sia per noi che per i nostri figli!!!

L’OROLOGIO DEGLI ORGANI. I NOSTRI BIORITMI NATURALI:

Vi capita mai di sentirvi sempre stanchi alla stessa ora del giorno? Vi capita mai di avere un fastidio sempre alla stessa ora del giorno? Oppure di avere disturbi non solo fisici ma anche emotivi o pensieri che si manifestano sempre negli stessi orari della giornata? Oppure potreste dormire ma vi alzate prima?

La risposta c’è la offre un principio di medicina cinese. Addirittura anche le terapie potrebbero essere pianificate per avere inefficacia maggiore come anche l’alimentazione, lo sport e il lavoro! Il “QI” è un energia vitale che scorre nei meridiani e che passa in maniere ritmica durante il giorno all’interno di un organo o un viscere riempiendolo di energia, questo implica che in alcuni specifici orari un determinato organo o viscere è al massimo della sua funzione o al minimo della sua energia. Questo si traduce se saputo interpretare bene ad una possibile causa del vostro disturbo e quindi anche in una potenziale terapia efficace e risolutiva. Ecco quindi lo schema degli organi in relazione alla loro specifica fascia oraria giornaliera di massima funzione-disturbo-terapia:
3:00-5:00 polmone
5:00-7:00 intestino grasso
7:00-9:00 stomaco
9:00-11:00 milza
11:00-13:00 cuore
13:00-15:00 intestino tenue
15:00-17:00 vescica
17:00-19:00 rene
19:00-21:00 pericardio
21:00-23:00 triplice riscaldatore
23:00-1:00 cistifellea
1:00-3:00 fegato
Mentre per gli orari kimono di energia basta pensare che ogni organo-viscere a 12 ore successive l’inizio del suo massimo va incontro al suo minimo energetico:
15:00-17:00 polmone
17:00-19:00 intestino grasso
19:00-21:00 stomaco
21:00-23:00 milza
23:00-1:00 cuore
1:00-3:00 intestino tenue
3:00-5:00 vescica
5:00-7:00 rene
7:00-9:00 pericardio
9:00-11:00 triplice riscaldatore
11:00-13:00 cistifellea
13:00-15:00 fegato

Ricordiamo che la scienza occidentale ha approvato l’agopuntura e ha dimostrato l’esistenza dei meridiani. CON L’OSTEOPATIA SI PUÒ ESSERE MOLTO EFFICACI E VELOCI NELL’INDIVIDUARE QUESTI PROBLEMI/CAUSE E RISOLVERLI.

PERCHÉ L’IMPORTANZA DELL’ALLUNGAMENTO MUSCOLO-TENDINEO

La nostra struttura muscolo-tendineo-articolare è gestita dal sistema nervoso attraverso i nervi e il controllo posturale, tuttavia anche l’integrità di queste strutture sono necessarie a donne l’intero sistema sia efficace ed efficiente! Quindi non è sufficiente mantenere i muscoli tonici, ma fare in modo che sia l’ampiezza di movimento articolare massima sia conservata, come anche la capacità delle componenti muscolo-tendinee di allungarsi per restituire energia stile per muoversi e compire sforzi! L’OSTEOPATIA in questa visione trova un campo applicativo enorme, molte persone hanno addirittura perso la percezione di quando sono diventate impomobili e rigidi e per loro riscoprire quanto il loro corpo può avere una PERFORMANCE-SALUTE MIGLIORE È SORPRENDENTE!!!

VERTGINI E CERVICALE:

La maggior parte delle vertigini sono causate da disordini muscoli tensivi, ovvero i muscoli anteriori e posteriori del collo per una serie di motivi legati alla postura, al lavoro, agli sforzi, allo sport, all’alimentazione fino a condizioni ambientali (freddo, umidità, rumori forti ecc…) possono indurre ad una diminuzione di diametro dei vasi venosi e arteriosi che drenano il cranio e anche del passaggio dei nervi che vanno ad alimentare e far funzionare parti specifiche del cervello deputate a gestire l’equilibrio, tanto da alterare la loro funzione e innescare vertigini più o meno forti e sintomi associati: nausea, vomito, sudorazione, spossatezza, senso di ansia e difficoltà respiratoria. L’OSTEOPATA in questo caso è di estremo ed efficacissimo aiuto in tempi anche molto brevi con pochissime sedute osteopatiche.

IL CLIC MANDIBOLARE:

In questi casi si consiglia una RMN delle ATM in apertura e chiusura. Questo esame ti permette di valutare la condizione intra capsulare dell’atm; l’unico aspetto negativo è legato al fatto che sono esami di difficile interpretazione e si deve avere una certa sensibilità diagnostica. Per quanto riguarda il clic sarebbe utile sapere se è mono o bilaterale se avviene in apertura, in chiusura o se è reciproco e nell’anamnesi, bisogna valutare la storia di questo disturbo. È fondamentale sapere da quanto tempo presenta i sintomi e la loro evoluzione dall’esordio sintomatologico ad oggi.
In genere se si tratta di un disturbo mono laterale sicuramente bisogna ricercare un qualche disturbo posturale o funzionale che genera una spasmo del muscolo pterigoideo esterno. Quindi spesso si deve ricercare una causa nelle abitudini viziate e postura, PER QUESTO L’OSTEOPATIA PUÓ ESSERE DI NOTEVOLE AIUTO!!!

UNA INFORMAZIONE IN PIÙ SUL PERCHÉ IL SOVRAPPESO FA MALE:

Normalmente siamo abituati a pensare che il sovrappeso sovraccarica le strutture muscolo scheletriche concorrendo sui dolori tipici come mal di schiena, anche ecc… Questo è verissimo, ma c’è anche un altro fattore da considerare: IL SOVRAPPESO implica spesso un’alimentazione non bilanciata correttamente che si riflette su una cattiva funzione digestiva, ne consegue che l’assorbimento delle sostanze nutritive non sarà corretto e questo indurrà ad un accumulo di liquidi e catabolismi con conseguenti infiammazioni e ambiate cellulare acido!!! PROPRIO QUESTO AMBIENTE CELLULARE ACIDO sarà responsabile delle difficoltà per tutti i tipi di tessuto del corpo umano (nervi, fegato, polmoni, muscoli, ghiandole ecc…) di avere processi chimici che funzionano perfettamente, e se un tessuto non svolge reazioni chimiche corrette non può funzionare bene!!! Da questo numeroso dolori, infiammazioni, sintomi e malattie che curando l’alimentazione e il peso possono essere curati!!
Grazie al supporto osteopatico sul drenaggio degli organi e dei tessuti in generale questo percorso può essere notevolmente aiutato!!!

OSTEOPOROSI & OSTEOPATIA:

L’osteoporosi è un indebolimento dell’osso dall’interno che in questa maniera diventa man mano più fragile! Un esame efficace per valutare lo stato di mineralizzazione dell’osso è la MOC che in definitiva darà come responso:

  • normale
  • osteopenia
  • osteoporosi (osteoporosi grave (a rischio frattura))

Questi livelli possono peggiorare nel tempo, colpisce prevalentemente la donna è l’età anziana, spesso disordini ormonali come: la menopausa possono creare osteoporosi, ma anche la tiroide, l’uso di alcuni farmaci ecc…
Il massaggio o tecniche manipolative forti non sono adeguate a problemi di questa natura, ma L’OSTEOPATIA È DI GRANDE AIUTO SUL DOLORE DELL’OSTEOPOROSI grazie ad un approccio fasciale, cranio-sacrale e biodinamico!!!Ovviamente una giusta alimentazione, il movimento e il trattamento farmacologico sono da prendere in seria considerazione e tutto insieme può prevenire e rallentare moltissimo la malattia e donare alla persona un benessere e un miglioramento della qualità della vita enorme!

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Condividi

Condividi questo post!